Newsletter

 

Vuoi essere aggiornato su cosa facciamo?
Iscriviti al nostro servizio di newsletter!
Inserisci il tuo indirizzo email:

È online il n. 49 del giornalino trimestrale “Leniterapia. Notizie di FILE”.
Anche in questo numero sono molti i temi affrontati, dall’importanza di una formazione qualificata per gli operatori delle cure palliative, alle difficoltà incontrate da questi ultimi nello svolgimento della loro professione, e ancora le vostre testimonianze, e un coinvolgente focus sull’importanza del perdono, di cui riportiamo di seguito un estratto.

“Il suo lutto era cambiato di tono e consistenza nel corso del tempo. Aveva familiarizzato con quel dolore in sordina, lo aveva fatto suo insieme ai disturbi quotidiani e all’acidità di stomaco. La colpa tuttavia continuava ad essere la stessa, fredda e dura come vetro. Il suo amico Horacio in un’occasione lo aveva accusato di essere “innamorato della disgrazia”.
La citazione è tratta da “Oltre l’inverno”, l’ultimo libro di Isabelle Allende, scrittrice molto amata dallo staff di FILE per gli argomenti che è solita affrontare. Attraverso queste parole così semplici e vere da sembrare quasi scontate, l’autrice restituisce senso all’aspetto più inaccettabile dell’esperienza umana: imparare a dire addio a coloro che amiamo. E soprattutto imparare a perdonarsi. Dal punto di vista psicologico, questo è un passo fondamentale per poter elaborare il dolore. Spesso però non vogliamo farlo. Mostrare il dolore significa dargli valore, senso. Dignità. Un passo che richiede coraggio, tempo, energie, pazienza. Spesso anche un supporto esterno qualificato. Le reazioni di “adattamento” alla scomparsa di una persona cara possono essere molte così come le emozioni. Paura, solitudine, incredulità, senso di impotenza. Senso di colpa. Stati emotivi profondi che non sempre le persone intorno riescono a comprendere appieno.

Lasciare andare la persona amata scomparsa è fondamentale. Di contro, è importante trovare dei modi per tenerla viva dentro di noi, indirizzando la memoria sui ricordi “buoni”. Prima di compiere questo passo però è necessario saper perdonare le mancanze fatte e ricevute ed essere indulgenti, anche con se stessi. Perdonare e perdonarsi.
Ciò non vuol dire dimenticare il passato. Ma il perdono è fondamentale per poter lasciare andare chi amiamo.

Per approfondire e scoprire tutti i contenuti, scarica il notiziario.
E, se vuoi ricevere una copia cartacea a casa, mandaci una email con il tuo indirizzo postale.