Lascito testamentarioOgni lascito testamentario per FILE è un gesto di grande valore che diventa un importante aiuto per il malato grave e per la sua famiglia.

Da sempre sul testamento gravano lacune culturali fatte di paure e pregiudizi. In realtà si tratta di un atto generoso che ci permette di vincere il tempo e di proiettare la nostra presenza nel futuro.
Ma l’atto testamentario può essere anche qualcosa di più: un’azione dignitosa, utile, concreta.

Di cosa si tratta…

Un lascito è una donazione scritta nel testamento che può essere disposta sotto forma di una somma di denaro, un immobile o beni mobili (attività finanziarie, obbligazioni, libretti di risparmio, etc.), a seconda delle preferenza individuali.
È un atto che rappresenta la sensibilità di una persona, il suo desiderio di continuare ad esserci concretamente sostenendo una causa speciale, come la nostra.
I lasciti testamentari a favore di FILE, infatti, costituiscono i “mattoni” del nostro servizio di cure palliative gratuito e qualificato ai malati gravi e alle loro famiglie, e ci permettono di esserci ogni giorno per le persone che affrontano la fase finale della vita.
I lasciti e le donazioni che abbiamo ricevuto in questi anni hanno contribuito a dare forza e continuità al nostro servizio di assistenza.

Destinare una parte, anche piccolissima, dei propri beni ad un ente benefico come FILE impedisce che il patrimonio finisca allo Stato. E comunque, in qualsiasi momento, si è sempre liberi di cambiare idea e tornare indietro. FILE è una Onlus e pertanto l’intero ammontare dei lasciti a favore del nostro ente non sarà gravato da alcuna tassa di successione.

È importante sapere che il testamento…

  • può essere di diverse tipologie, ma quelle più utilizzate sono due: il testamento pubblico, redatto di fronte al notaio e depositato presso lo studio notarile; il testamento olografo, in cui il testatore stesso (colui che lo redige) provvede alla scrittura di suo pugno delle disposizioni testamentarie firmate e datate;
  • non è così dispendioso come si è soliti pensare;
  • può subire modifiche o revoche in qualsiasi momento della vita;
  • la quota non disponibile (quota di riserva) è una parte del patrimonio che spetta agli eredi legittimi ed è intoccabile da chiunque;
  • la quota disponibile invece è quella di cui il testatore può liberamente disporre a favore di chiunque;
  • in assenza di un testamento e di eredi legittimi i beni passano direttamente allo Stato.

Per avere maggiori informazioni sui lasciti testamentari, contatta la Segreteria di FILE: 055.2001212 – segreteriafile@leniterapia.it